Rigore e folklore

Olga Scotto di Vettimo |  | Napoli

La mostra «Lucio Del Pezzo. Opere anni Sessanta. Napoli», curata da Andrea Ingenito e Piero Mascitti e prodotta dalla galleria AICA-Andrea Ingenito Contemporary Art in collaborazione con la Fondazione Marconi di Milano, presenta una ventina di lavori realizzati dall’artista napoletano negli anni Sessanta, tra questi collage, acrilici, tempere su tavola e una monumentale scultura in legno.

Diplomatosi in pittura all’Accademia di Belle Arti di Napoli con Emilio Notte, Del Pezzo (Napoli 1933) è tra i fondatori del Gruppo 58, collegato con il Movimento Nucleare di Enrico Baj a Milano, città in cui si trasferì nel 1960. Le opere in mostra documentano questo particolare momento della ricerca dell’artista, un periodo specifico della sua produzione segnato dal passaggio da una dimensione estetica più caotica e disarmonica a una in cui il suo linguaggio si caratterizza per asciuttezza e rigore formale.
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Olga Scotto di Vettimo