Rembrandt in Vaticano

Arianna Antoniutti |  | Città del Vaticano

I Musei Vaticani ospitano, sino al 26 febbraio, in collaborazione con le Ambasciate di Svezia e del Regno dei Paesi Bassi presso la Santa Sede e con il Pontificio Consiglio per la Promozione dell’unità dei cristiani, «Rembrandt in Vaticano. Immagini fra cielo e terra». Con la cura di Johan Cederlund, direttore del Museo Zorn di Mora (Svezia), e di Arnold Nesselrath, delegato per i dipartimenti scientifici e i laboratori dei Musei Vaticani, sono in mostra 53 acqueforti e un olio su tavola dell’artista olandese.

Le acqueforti sono parte della ricchissima collezione di incisioni di Rembrandt, in totale 169, raccolte dal pittore svedese Andres Zorn (1860-1920), di cui sono in esposizione un dipinto e due acqueforti. Alle incisioni di Rembrandt si aggiungono, provenienti dalla Collezione Kremer di Amsterdam, due lastre di rame e il «Busto di uomo anziano con turbante», dipinto nel 1627-28. È la prima
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Arianna Antoniutti