Padri al Madre

Il genitore ha ispirato Cuoghi e Prina, in mostra con Guyton

Olga Scotto di Vettimo |  | Napoli

Il programma del Madre per la primavera-estate prosegue con tre mostre. Dal 14 maggio all’11 settembre si tiene una personale di Wade Guyton curata da Andrea Viliani, che nel titolo, «Siamo arrivati», cita ironicamente lo slogan con cui MacDonald’s annuncia l’apertura di nuovi fast food in città.
La mostra presenta la ricerca che l’artista statunitense (Hammond, Indiana, 1972) conduce dall’inizio dello scorso decennio, riflettendo sul rapporto tra le immagini digitali, la loro veicolazione e le nuove dimensioni cognitive che esse producono. Riportando su tela o su altri supporti immagini e segni grafici precedentemente sottoposti a interventi (ad esempio con Photoshop) e utilizzando stampanti a getto d’inchiostro, Guyton rivela i codici, le modalità espressive, nonché le contraddizioni, i limiti e gli inganni della visione digitale, cavalcandone gli errori, le sbavature e gli
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Olga Scotto di Vettimo