Ortensie cinesi in laguna

Lidia Panzeri |  | Venezia

Inizia questo mese il restauro dei Giardini Reali e dell’annessa Coffee House, un angolo della Venezia ottocentesca che, grazie a un ponte levatoio, collegava il Palazzo Reale nelle Procuratorie Nuove con il bacino di San Marco. L’iniziativa di trovare le risorse per portare a compimento il progetto si deve ad Adele Re Rebaudengo, presidente di Venice Gardens Foundation, cui al fine di garantirne il restauro il 23 dicembre del 2014 i Giardini Reali erano stati affidati in concessione da parte dell’Agenzia del Demanio e della Città di Venezia per un periodo rinnovabile di 19 anni. Gli interventi interesseranno la palazzina neoclassica costruita da Lorenzo Santi tra il 1815 e il 1817 (il restauro è affidato ad Alberto Torsello, a integrazione del progetto precedente di Carlo Aymonino e Gabriella Barbini) e i giardini: Paolo Pejrone dovrà misurarsi con un ambiente quantomai ostile a causa della
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Lidia Panzeri