Notte a Ravello

Olga Scotto di Vettimo |  | Ravello

In occasione della 63ma edizione del Ravello Festival, è allestita una retrospettiva dedicata ad Augusto Perez e curata da Flavio Arensi. Le opere, per la maggiore parte sculture monumentali, sono collocate sino al 5 settembre a Villa Rufolo e sulla terrazza dell’Auditorium Oscar Niemeyer. Nato a Messina nel 1929 e formatosi a Napoli (dove muore nel 2000), nel capoluogo campano ha insegnato scultura all’Accademia di Belle Arti. La mostra si presenta come una grande installazione all’aperto di 27 sculture di grandi dimensioni, con cui viene ricostruita l’attività di Perez dagli anni ’60 alle opere più recenti. Tra i lavori più suggestivi, la serie dei ritratti di Luigi XIV, la grande scultura «Terrae Motus», realizzata per Lucio Amelio all’indomani del terremoto del 1980 e la monumentale «Crocifissione» (nella foto, allestita nella Cappella della villa secondo modalità indicate dall’artista e mai realizzate
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Olga Scotto di Vettimo