Nati in Sudafrica

Walter Guadagnini |

«“Kin cerca di misurare il fossato che separa gli ideali di una società dalla sua realtà»: con queste parole Pieter Hugo, fotografo sudafricano nato a Johannesburg nel 1976 e ormai personaggio di primo piano della scena fotografica internazionale, presenta il suo ultimo lavoro, esposto fino al 26 aprile alla Fondation Henri Cartier-Bresson (alla mostra, coprodotta insieme alla Fundació Foto Colectania di Barcellona e alla Stevenson Gallery di Città del Capo, si accompagna un volume edito da Aperture, New York, dallo stesso titolo). Attraverso ritratti, paesaggi e interni, Hugo mira a raccontare il Sudafrica contemporaneo e soprattutto le sue specificità e le sue contraddizioni, inestricabilmente legate. Come afferma l’autore stesso, «circa 8 anni fa ho cominciato a fotografare intorno a questa nozione di terra natale, quale sia il suo senso, da un punto di vista pubblico e privato. Guardare
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Walter Guadagnini