Napoli, Pompei e i Greci e gli Amori divini al Mann

Tra due anni la riapertura dopo quasi un decennio della collezione greca

Zeus e Ganimede
Carlo Avvisati |

Napoli. Con cento pezzi distribuiti in tre sezioni apre il prossimo 6 giugno, al Mann-Museo archeologico di Napoli, dove rimarrà visitabile sino al 16 ottobre, la grande mostra sui Greci in Campania titolata «Amori divini». L’esposizione napoletana segue di quasi due mesi quella che, sullo stesso argomento, prenderà il via il 12 aprile negli spazi della Palestra Grande di Pompei. L’allestimento del Mann occuperà le sale al secondo piano, accanto al Salone della Meridiana, nelle quali tra due anni è prevista la definitiva presentazione della collezione greca, rimasta chiusa per quasi un decennio. Delle tre sezioni della mostra la prima è incentrata sull’arrivo in epoca romana del «Mito degli amori», gli stessi che Ovidio riportò nelle sue «Metamorfosi». Per illustrarli verranno esposti alcuni tra i più significativi vasi attici, del VI- V secolo a.C., che il Mann conserva nelle sue
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata Argenti da Moregine Elmo Afrodite Sosandra da Baia
Altri articoli di Carlo Avvisati