Meraviglie da sultani nel Topkapi

Nella reggia ottomana aprono al pubblico nuovi ambienti mentre proseguono i lavori

Uno degli hamam del Palazzo topkapi
Giuseppe Mancini |  | Istanbul

Con 2.980.450 ingressi, anche nel 2018 il palazzo ottomano di Topkapi (già residenza dei sultani con vista sul Bosforo edificata tra il 1470 e il 1478 da Maometto il Conquistatore) si è confermato il sito culturale più visitato della Turchia. Un primato conquistato nonostante la sua principale attrazione, il Chiosco del Conquistatore trasformato in sala del tesoro, sia chiuso per restauri già dall’estate del 2016. In esso erano esposti oggetti preziosi e celebri, come il «Diamante del mercante di cucchiai» da 86 carati e un pugnale tempestato da varie pietre preziose e 3 grandi smeraldi, al momento relegati nei depositi.

Gli interventi di consolidamento si sono resi urgentemente necessari a causa di profonde crepe nei muri portanti, provocate secondo gli esperti sia dall’uso sconsiderato di cemento in precedenti interventi degli anni Cinquanta-Sessanta, sia da smottamenti dovuti a infiltrazioni
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Giuseppe Mancini
Altri articoli in RESTAURO