Luce nuova per Ancona

2,25 milioni di euro per l'area del Porto antico del capoluogo marchigiano

Marta Paraventi |  | Ancona

Il porto antico di Ancona è oggetto di interventi recentemente approvati dal Comune per un importo di 2.249.300 euro destinati alla fruizione di un percorso archeologico e culturale che dal monumentale Palazzo degli Anziani si connetterà con l’annesso sacello medievale, il Palazzo del Capitano (del XIV secolo) e il porto traianeo: un itinerario che si integra al progetto già appaltato relativo alla nuova illuminazione waterfront che dall’ambito urbano di Porta Pia, a ridosso della Mole Vanvitelliana, raggiungerà piazza Dante Alighieri (sotto Palazzo degli Anziani, di fronte al mare) per poi innervarsi per il Colle Guasco (dove si trova la Cattedrale di San Ciriaco).

Con questo progetto si intende conferire nuova centralità al porto antico di Ancona, dove svetta il grandioso Arco di Traiano (114 d.C.) e che da pochi anni è percorribile attraverso un suggestivo itinerario pedonale connesso alla città. L’intervento, grazie ai fondi Por Fesr Marche 2014-2020, prevede un apposito partenariato tra Comune di Ancona, Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Centrale e Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio delle Marche.

Le azioni di progetto previste sono numerose: dalla messa in sicurezza, pulizia e copertura del sacello medievale alla sistemazione della scalinata di Palazzo degli Anziani, al restauro della facciata (per questo sono previsti altri 700mila euro), alla pavimentazione della piazza sottostante e riqualificazione del monumento come centro di accoglienza turistica; un altro intervento riguarderà poi la valorizzazione della Casa del Capitano con una zona verde.

© Riproduzione riservata
Altri articoli in ARCHEOLOGIA