Lo sguardo che offende

Francesca Romana Morelli |  | Roma

AlbumArte propone fino al 27 aprile una personale del duo femminile Grossi Maglioni (Francesca Grossi e Vera Maglioni, Roma 1982) con una rielaborazione di tre progetti frutto di una ricerca decennale.

La Fondazione Catel di Roma ha supportato parte della produzione delle opere. «Fin dal suo esordio, il duo Grossi Maglioni ha prediletto la performance, una forma d’espressione in grado di esplorare in maniera diretta problemi sociali e politici, ma nel suo caso mediante una visione più femminile e femminista, tra scienza e antropologia, fino a sconfinare quasi nella magia, spiegano i curatori Lýdia Pribišová e Gianluca Brogna. La forza del suo lavoro è nella capacità di ripartire dall’archetipo e dai valori negativi ricoperti durante lo sviluppo della società umana, per poi rimetterli in gioco con ironia».

L’installazione centrale, «Occupazioni», indaga l’organizzazione dello spazio del
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Francesca Romana Morelli