ARTEFIERA 970x90
Nuova testata GDA
Nuova testata GDA

Gallerie

La misura mentale di Icaro

Terza personale negli ambienti della galleria di Massimo Minini

Una veduta della mostra. Foto di Michele Alberto Sereni. Courtesy the artist and Galleria Massimo Minini

Brescia. «Alla ricerca dell'equilibrio perduto» è la terza personale di Paolo Icaro (Torino, 1936), ospitata dalla galleria bresciana di Massimo Minini. Fino al 31 gennaio nei tre ambienti della galleria sono allestite installazioni che raccontano il tentativo di Icaro di misurare lo spazio attraverso un’azione fisica, ma anche mentale. Il suo gesto mira infatti a rendere palpabile la densità dell’aria nelle stanze attraverso strutture di metallo che seguono un ritmo e una sequenza precisa, sorreggendosi in perfetto equilibrio.

Quattro i tentativi inscenati da Icaro per raggiungere la stabilità. Un primo sviluppo di sculture verticali è formato da sottili linee rette, accompagnate da altre più sinuose e interrotte da annodature. Esse misurano l’altezza perfetta del soffitto e a terra si disperdono in matasse aggrovigliate. Segmenti di un cammino lineare che collega la terra al cielo, ma che spesso è interrotto da ostacoli, minacce di una perdita d’equilibrio.

Bilanciata in modo eccezionale è l’imponente scultura del secondo ambiente.

Giulia Gelmini, edizione online, 10 gennaio 2019

©RIPRODUZIONE RISERVATA
GDA413GDA413 VERNISSAGEGDA413 GDECONOMIAGDA413 GDMOSTRE
Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012