Il mondo immaginifico di David LaChapelle

70 grandi formati che immergono nella visionarietà dell’artista americano

«Land Scape Kings Dominion», 2013, di David LaChapelle. © David LaChapelle
Chiara Coronelli |  | Venaria Reale (To)

Un post Pop infarcito di kitsch, e passato nei colori saturi di una realtà psichedelica che gioca con tutto. È il mondo immaginifico di David LaChapelle al quale la Reggia di Venaria rende omaggio con «Atti Divini», la mostra che il 14 giugno si inaugura nella Citroniera delle Scuderie Juvarriane (organizzata da Civita Mostre e Musei con il Consorzio delle Residenze Reali Sabaude, e in collaborazione con Lavazza. Fino al 6 gennaio).

Curata da Denis Curti e Reiner Opoku, con un allestimento di Giovanni Tironi, la rassegna conta 70 grandi formati che immergono nella visionarietà dell’artista americano. Nato in Connecticut nel 1963, viene scoperto da Andy Warhol, al quale deve gli esordi sulle pagine di «Interview», per farsi subito un nome come ritrattista e fotografo di moda, firmando copertine, servizi, campagne pubblicitarie e videoclip.

Il percorso racconta uno sguardo insofferente agli schemi,
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Chiara Coronelli
Altri articoli in MOSTRE