Il magnifico regalo di Tim: apre il mausoleo di Augusto

Veduta del Mausoleo di Augusto a Roma
Tina Lepri, da Il Giornale dell'Arte numero 405, febbraio 2020 |

Roma. Dopo 70 anni di oblio e promesse non mantenute, una sorpresa attesa da decenni: l’inaugurazione, la prossima primavera, del Mausoleo d’Augusto, la monumentale (87 metri di diametro e 45 di altezza) sepoltura che il primo imperatore romano commissionò nel 28 a.C. Ad annunciarlo uno spot sulle tv nazionali della Fondazione Tim che ha sostenuto i lavori (13mila i metri quadrati di muri restaurati) con 6,5 milioni di euro aggiunti ai 4,275 investiti dal Comune e dal Mibact.

Nella prima metà del Novecento il mausoleo è stato la più grande sala sinfonica del suo tempo, dall’acustica perfetta, dove si esibivano Toscanini e Mahler. I lavori sono a buon punto sulla sommità, dove si stanno adagiando enormi marmi, mentre alla base si intravede lo spettacolare giardino all’italiana ispirato a quello realizzato nel 1500 da Francesco Soderini, con il grande belvedere che offre una vista spettacolare sul
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli in IMPRESE