Il Festival Fvg Fotografia parte con Iacolutti

Le altre 2 mostre sono dedicate a Martin Weber e a Giorgio Lotti

Monica Poggi |  | San Vito al Tagliamento e Spilimbergo (Pn)

Nel corso della sua storia il Craf (Centro Ricerca e Archiviazione della Fotografia) ha realizzato oltre trecento mostre di fotografia in Italia e nel mondo. Tra gli eventi espositivi più rilevanti vi è l’annuale Festival Friuli Venezia Giulia Fotografia, che dal 1987 valorizza e premia gli autori più significativi sulla scena nazionale e internazionale con mostre e premi dedicati. Tra questi, Charles-Henri Favrod, Josef Koudelka, Frank Horvat, Steve McCurry e Joel Meyerowitz.

Grazie alla 33ma edizione del Festival Friuli Venezia Giulia Fotografia il pubblico «potrà viaggiare seguendo le riflessioni visive di tre autori che inseguono la diversità come risorsa sociale», afferma Luca Giuliani, nuovo direttore del centro. Il tema del Festival, «Sguardi differenti», è affrontato da tre autori che interpretano la complessità del mondo. A ciascuno è dedicata una mostra.

La prima è nelle Antiche
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Monica Poggi
Altri articoli in MOSTRE