Icona sacra e profana

Jenny Dogliani |

Torino. Donna trasgressiva, pittrice di successo, icona dell’Art déco, Tamara Rosalia Gurwik-Gorska, in arte Tamara de Lempicka (1898-1980), è protagonista di una retrospettiva curata da Gioia Mori a Palazzo Chiablese dal 19 marzo al 30 agosto. In mostra, un centinaio di opere tra dipinti, disegni e acquerelli suddivisi in sei sezioni tematiche che mettono in luce aspetti stilistici e biografici. Ad aprire il percorso sono alcune vedute d’interni: angoli degli atelier della Lempicka, particolari di stanze d’albergo e di case ubicate tra Varsavia, San Pietroburgo, l’Italia, Parigi e New York. Sono i luoghi in cui l’artista ha vissuto e soggiornato entrando in contatto sia con le avanguardie sia con l’arte classica, metabolizzando la tensione tra antico e moderno che caratterizza la sezione successiva, dedicata alla natura morta. È un genere praticato con rigore tecnico dal periodo giovanile
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Jenny Dogliani