Fra cento anni in Casa Morra

Olga Scotto di Vettimo |  | Napoli

Casa Morra è la sede deputata a ospitare la vasta collezione Morra, composta da più di 2mila opere (Azionismo Viennese, Happening Fluxus, Poesia visiva e concreta, Body art), e l’ampio archivio di arte contemporanea, costituito da un patrimonio la cui parte più considerevole è riferibile al Living Theatre (disegni, scenografie e dipinti di Julian Beck dal 1945 al 1956) seguito da materiali di Shimamoto, Luca Maria Patella, Vettor Pisani, Al Hansen, Allan Kaprow e Hermann Nitsch, al quale Morra ha dedicato un museo aperto nel 2008 nell’ex Stazione elettrica Bellini.

Casa Morra ospiterà anche un calendario di mostre sviluppato in 100 anni. Ispirandosi al Gioco dell’Oca, assumendo il principio dell’indeterminazione e casualità, Morra ha costruito un programma che si combina e progredisce attraverso i numeri esoterici tre e sette.

La mostra inaugurale occupa tre stanze ed è dedicata a tre figure
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Olga Scotto di Vettimo