Fotografa pensando a Piero

Walter Guadagnini |  | Parigi

Nato a Dalat in Vietnam nel 1945, attivo tra gli Stati Uniti e l’Europa nel corso degli anni Settanta e Ottanta, erede della grande tradizione dei Doisneau e dei Boubat, ma anche vicino allo spirito del cinema della Nouvelle Vague, celebre per il suo ormai storico «Voyage au Mexico», Bernard Plossu intrattiene da anni un rapporto privilegiato con l’Italia, Paese nel quale ha esposto più volte e al quale ha dedicato numerosi lavori. Questa sua intensa passione trova oggi una bella celebrazione nella mostra «L’Italie de Bernard Plossu», interamente dedicata a questo tema,che si apre il 4 febbraio alla Maison Européenne de la Photographie.

Frequentata e fotografata da Plossu a partire dagli anni Settanta e con maggiore frequenza dagli Ottanta, l’Italia che esce dal suo sguardo è fatta di dettagli all’apparenza trascurabili, di visioni colte al volo in una sorta di diario per immagini, che non rinuncia però a
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Walter Guadagnini