Eroi venuti dal mare

Laura Giuliani |

Nel libro di Donzelli uso e consumo dei Bronzi tra kitsch e icone pop

Tutto ha avuto inizio nel lontano 1972 quando, il 16 agosto al largo delle acque di Riace, in Calabria, venivano recuperate dai fondali due imponenti statue tutte di bronzo, a grandezza superiore a quella naturale. Sprigionavano (e sprigionano tuttora) un che di maestoso e solenne, un’aura di mistero e di prodigio, tanto da destare fin da subito curiosità e meraviglia. 

Dalla folla assiepata sulla spiaggia e dal grande clamore mediatico conseguente alla scoperta di questi «eroi venuti dal mare», prende avvio il volume pubblicato di recente da Donzelli dal titolo Sul buono e cattivo uso dei Bronzi di Riace. Un piccolo saggio molto interessante, che si legge tutto di un fiato perché scritto in maniera semplice e divulgativa senza tralasciare l’aspetto scientifico, su uno degli argomenti che da sempre hanno affascinato il grande
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Laura Giuliani