Charles Ray a Roma

Silvano Manganaro |  | Roma

Lo scultore americano Charles Ray (1953) approda a Roma per la prima volta, presso l’American Academy fino al 2 luglio. L’esposizione, curata dal direttore dell’Accademia Peter Benson Miller, ha come titolo «Mountain Lion Attacking a Dog» e vuole indagare, partendo dall’omonima scultura (2017), l’apparato mitologico americano messo a confronto con quello europeo.


Quest’opera, così come «Shoe Tie» (2012), sempre in mostra, gioca con le convenzioni che definiscono i canoni della scultura classica: la prima mima «Leone che azzanna il cavallo», opera ellenistica conservata ai Musei Capitolini, mentre la seconda può, per certi versi, ricordare «lo Spinario» o il «Galata morente» nel medesimo museo. Se il pubblico italiano ricorderà Ray soprattutto per la controversa scultura «Boy with Frog» (2009), collocata a Punta della Dogana a Venezia, va sottolineato che, anche in
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Silvano Manganaro