Aspettando Manifesta Palermo ripassa la storia della biennale itinerante europea

Tempio indù di via de Spuches, Palermo Atlas. Foto©  Delfino Sisto Legnani, courtesy OMA
Giusi Diana |

Palermo. È il Teatro Garibaldi in piazza Magione il nuovo quartier generale di Manifesta 12, insieme alla chiesa dei Santi Euno e Giuliano alla Kalsa. Assegnato dal Comune di Palermo, come sede temporanea della Biennale europea che aprirà il 15 giugno del prossimo anno, è il primo degli spazi che verranno utilizzati per ospitare gli eventi.

Il Centro culturale polivalente sarà inaugurato il 13 luglio con una mostra documentaria «Aspettando Manifesta 12» sulla storia della biennale itinerante, che espone contributi video e materiale d'archivio tratto dalle precedenti edizioni ospitate ogni due anni, a partire dal 1996, in altrettante città europee: Rotterdam, Lussemburgo, Lubiana, Francoforte, Donotia-San Sebastián, Nicosia, Trentino-Alto Adige, Murcia-Cartagena, Genk-Limburg, San Pietroburgo e Zurigo.
All'interno degli spazi del Garibaldi, arredati per l'occasione, verranno organizzate proiezioni
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata Sistema mediterraneo dei flussi, Palermo Atlas, copyright OMA
Altri articoli di Giusi Diana