Angeli, luce e silenzi a Fabriano

Alla Pinacoteca Molajoli i caravaggisti nelle Marche, Gentileschi in testa

Un particolare di «La Circoncisione di Gesù Bambino» di Orazio Gentileschi: la giovane che suona l'organo sarebbe la figlia Artemisia
Stefano Miliani |  | Fabriano (An)

Orazio Gentileschi ritrasse la giovanissima figlia Artemisia in una «Circoncisione di Gesù» del 1607? Il dipinto arriva dalla Pinacoteca Civica Podesti di Ancona a Fabriano per «La luce e i silenzi: Orazio Gentileschi e la pittura caravaggesca nelle Marche» e la proposta, messa in evidenza dalla giovane storica dell’arte Lucia Panetti, è una delle novità che porta in dote la mostra curata da Anna Maria Ambrosini Massari e Alessandro Delpriori alla Pinacoteca Molajoli dal primo agosto all’8 dicembre.

La rassegna s’impernia sul pittore che soggiornò nel borgo dal 1613 al 1619 (dove lasciò opere come la «Vergine del Rosario» del museo stesso), estendendosi a nomi quali Giovanni Baglione, Valentin de Boulogne o Antiveduto Gramatica fino al contrappunto di autori più classicisti tra cui Giovanni Lanfranco o Guido Cagnacci. «Intendiamo impostare un discorso sul Gentileschi e il caravaggismo
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Stefano Miliani