Allarme Unesco: in pericolo il territorio delle ville palladiane

 |  | Vicenza

Dai nostri inviati speciali, i lettori
Davide Fiore, Delegazione Fai di Vicenza

Le ville palladiane hanno corso pericoli per tutto il Novecento, dai bombardamenti all’abbandono, fino al boom economico. L’estate scorsa l’Unesco, a seguito di segnalazioni di numerose associazioni, ha inviato i propri ispettori a Vicenza e dintorni, valutando beni monumentali e paesaggistici che fanno parte da ventidue anni della World Heritage List. L’ispezione ha dato risultati sconcertanti: la città veneta e la sua campagna circostante, ricche di un inestimabile patrimonio artistico e paesaggistico, sono minacciate e degradate da numerose strutture in fase di costruzione. Tra esse, il pericolo più consistente anche per la sua portata, è il nascente quartiere Borgo Berga, costruito su un isolotto tra i fiumi Bacchiglione e Retrone, riedificato in verticale su di un precedente insediamento industriale (vincolato).
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli in LETTERE