Un terminal fuori dalla laguna

Anna Somers Cocks |  | Venezia

Una proposta contro le «grandi navi»

«Naturalmente, la cosa migliore per l’ambiente sarebbe quella di non fare nulla», dichiara Paolo Costa, presidente dell’Autorità Portuale di Venezia che, ciò nonostante, sta facendo pressione per la realizzazione di un ampio canale attraverso la laguna, largo 120 metri nel suo punto massimo, per consentire alle navi da crociera di maggiori dimensioni di arrivare al terminal Crociere-Marittima di Venezia da una via alternativa, eliminando così il loro passaggio «in città». Parlando al quotidiano «La Nuova di Venezia» il 9 aprile, Costa ha lasciato intendere di ritenere che il danno alla laguna arrecato da questo progetto sarebbe un male necessario. «Durante i quattro anni in cui il Governo ha cercato una soluzione al problema delle navi da crociera, abbiamo perso il 10% del traffico, in un momento in cui l’industria delle crociere sta crescendo; per la città è una
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Anna Somers Cocks