Image
Image

La Fabrica dei giovani

Ilaria Speri

Leggi i suoi articoli

La Galleria del Cembalo ospita fino al 26 novembre Identità negate, duplice progetto espositivo a firma di Fabrica, centro di ricerca con sede nel trevigiano fondato da Benetton Group nel 1994.

Protagonisti delle due mostre i fotografi Sam Ivin (1992) e Sharon Ritossa (1987), tra i giovani borsisti che ogni anno sono ospitati dal Centro per sviluppare progetti in diversi ambiti della creatività.

«Lingering Ghosts» di Ivin raccoglie volti di migranti in attesa di visto nel Regno Unito, il cui sguardo è violentemente negato all’osservatore. Altrettanto ambigue sono le immagini di Ritossa, che si sofferma sul ruolo delle foibe, conformazione geologica del Carso, nel determinare gli accadimenti storici e politici del territorio.

Ilaria Speri, 06 ottobre 2016 | © Riproduzione riservata

Altri articoli dell'autore

L'interesse del fotografo per il paesaggio coinvolge sempre più tematiche ambientali, come il rapporto tra turismo di massa e natura

La quarta biennale di fotografia si articola in oltre venti mostre e proiezioni

Oltre 170 scatti e cimeli danno vita a un percorso attraverso luoghi e oggetti, strade e personaggi, piaceri, ritratti, ma anche artisti, scrittori e amici

Prima personale del fotografo e regista americano, classe 1995

La Fabrica dei giovani | Ilaria Speri

La Fabrica dei giovani | Ilaria Speri