The Armory Show svoltasi a New York dall’8 al 10 settembre

Image

The Armory Show svoltasi a New York dall’8 al 10 settembre

Fiere in competizione a NY

Un autunno perfino troppo ricco di eventi

Image

Maria Sancho-Arroyo

Leggi i suoi articoli

Autunno vibrante a New York per gli appassionati d’arte: The Armory Show (8-10 settembre), Independent Fair (7-10 settembre) e Photofair (8-10 settembre) hanno avviato la stagione. I propositi durante la pandemia di diminuire il numero di fiere sono un lontano ricordo. Quest’anno l’atmosfera all’Armory era più contenuta. Nonostante alcuni report suggerissero un declino nelle vendite, emergeva un interrogativo: si trattava di una strategia di comunicazione delle gallerie o di una fotografia della situazione? Il dato di fatto comunque era che le grandi gallerie, presenze costanti all’Armory e pronte a condividere i dettagli delle loro operazioni, erano assenti dalla fiera mentre in sede, a pochi metri di distanza, tutte hanno inaugurato mostre in concomitanza con l’Armory.

L’assenza delle megagallerie ha offerto un’esperienza del tutto nuova. Ha permesso un’immersione più accurata nelle altre gallerie, svelando nuovi artisti e nuove prospettive. Contemporaneamente, nella punta sud di Manhattan, la fiera Independent 20th Century ha messo in risalto per i suoi visitatori vip artisti poco rappresentati. Da segnalare la galleria milanese Tommaso Calabro, con una selezione intrigante del veneto Mario Deluigi (1901-78), artista astratto associato allo Spazialismo di Fontana, poco conosciuto al di fuori dell’Italia e dei circoli più eruditi. Lo stand di Calabro rappresenta perfettamente il tipo di artisti presenti a Independent, in netto contrasto con Armory, che si focalizza maggiormente sul mercato primario.

In questa edizione, la programmazione di Independent ha coinciso con quella di Armory, con l’apertura vip di entrambe nella stessa mattinata. La sovrapposizione ha portato a una riduzione delle presenze e, secondo voci, al rallentamento delle vendite per ambedue. Peraltro entrambe si sono sovrapposte con Frieze Seoul (6-9 settembre) e l’argomento più discusso tra professionisti e collezionisti del settore riguardava la recente acquisizione di Armory da parte di Frieze. Di norma, Frieze NY si svolge a maggio, mentre Armory a settembre. Continueranno entrambe a tenersi a New York? Si combineranno o rivedranno le loro date per evitare conflitti con Frieze Seoul? Armory manterrà il suo nome storico? Un nome di grande prestigio associato alla prima mostra del 1913 a New York che introdusse il pubblico americano all’avanguardia della pittura e scultura europee. Sarebbe davvero un peccato se venisse dimenticato.
 

The Armory Show svoltasi a New York dall’8 al 10 settembre

Maria Sancho-Arroyo, 14 febbraio 2024 | © Riproduzione riservata

Articoli precedenti

Negli ultimi anni Città del Messico si è affermata nell’arena artistica internazionale grazie a una resilienza e a una rinascita creativa che ha catturato l’attenzione mondiale

Anche le fiere d’arte, come Art Basel, accolgono borse e sneaker

Un nome celebre per ognuno dei dieci piani del flagship store newyorkese, il cui gruppo nel 2021 è stato acquistato da Lvmh (Bernard Arnault)

Una mostra rivela il sensuale piacere di imprimere l’argilla

Fiere in competizione a NY | Maria Sancho-Arroyo

Fiere in competizione a NY | Maria Sancho-Arroyo