Image
Image

Attenti ai tuffi

Image

Giorgio Guglielmino

Leggi i suoi articoli

Sembra la raffigurazione di un’onda questa scultura del tedesco Thomas Rentmeister, artista che lavora con la Galleria Sprovieri di Londra. Si vede la risacca di un’onda che scompare e la creazione di una nuova parete d’acqua. 

Di liquidità però non vi è traccia dal momento che la scultura è in ferro e l’opera non fa nulla per nascondere la propria pesantezza e inamovibile stabilità sul pavimento. Ma è questa la sua bellezza, la rappresentazione di un movimento mediante un materiale duro, grezzo, pesante, impossibile da piegare o da scalfire. Eppure la sensazione dell’acqua si percepisce in maniera forte. Unica avvertenza: non provate a tuffarvi dentro.

Giorgio Guglielmino, 20 febbraio 2016 | © Riproduzione riservata

Altri articoli dell'autore

La storica dell’arte e il curatore parlano delle loro aspettative prima della fiera svizzera: ci avviciniamo sempre più al mercato borsistico, non importa dove sei ubicato, gli incontri avvengono nelle fiere

L’inaspettato connubio tra statue greco-romane e immagini della Nasa nella mostra alla galleria Heckenhauer

L’edizione 2024 sancirà l’inizio di una crisi delle vendite o fornirà un segno di stabilità del mercato?

Nella città svizzera, che mira a risvegliare la cultura, anche Bsc-Basilea Social Club offre uno spazio di 12mila metri quadrati «in comune» per galleristi, artisti e curatori locali

Attenti ai tuffi | Giorgio Guglielmino

Attenti ai tuffi | Giorgio Guglielmino