Weekend d'autunno | Tempio pagano a Isernia

Itinerari d'autore per visite veloci senza assembramenti nei fine settimana del Covid

Marco Riccòmini |  | ISERNIA

Mi sono informato, c’è un volo che parte alle otto e cinquanta... ma quest’anno, visto come vanno le cose, mi sa che rinunceremo al Nord dell’India. E allora? Allora occorrerà fare di necessità virtù e trovare l’esotico nel familiare, nel rispetto del «distanziamento sociale», alla ricerca di angoli del Bel Paese che ci facciano ricordare il brivido della scoperta, ma in «sicurezza».

D’accordo, d’accordo: cercavate luoghi poco turistici. Che cosa ne dite di Isernia? Tanto per cominciare la Cattedrale di San Pietro Apostolo, in piazza Andrea d’Isernia, nasconde, dietro una facciata «dorica» ottocentesca, un tempio pagano italico del III secolo a.C. (il Tempio della Triade Capitolina, ovvero Giove, Giunone e Minerva).

Sul fianco sinistro, una galleria affiancata da due statue romane da entrambe le aperture (corso Marcelli) porta al Forno Giancola: pizza al taglio da leccarsi le dita.

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Marco Riccòmini
Altri articoli in DOCUMENTI