Victor Stoichita: «Se è esotico, l’altro non fa paura»

Lo storico dell'arte approfondisce le radici rinascimentali di un tema attuale

Victor Stoichita
Valeria Tassinari |

Victor Stoichita (Bucarest, 1949) è tra gli interpreti della storia dell’arte moderna e contemporanea occidentale più originali e incisivi del nostro tempo. I suoi libri, considerati riferimenti fondativi per gli studi, le sue lezioni e le numerose conferenze che tiene a livello internazionale tracciano itinerari di senso nel mondo delle figure. Il suo metodo di ricerca, basato sull’analisi dell’opera ma aperto su ampi orizzonti interdisciplinari, approda a sintesi spesso inesplorate, che intrecciano iconologia, antropologia, filosofia, storia sociale e semiotica. Di questa complessità della storia dell’arte, Stoichita ama restituire le sollecitazioni per il pensiero contemporaneo attraverso una ricerca capillare tra musei, archivi, collezioni private. Lo studioso seleziona opere ben note ma anche misconosciute. Così il celebre capolavoro pittorico e il disegno inedito possono rivelare la stessa
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Valeria Tassinari