Viaggio su Marte

Il progetto fotografico di Monica Alcazar-Duarte sui «nuovi colonizzatori» pronti a sbarcare sul Pianeta Rosso vince il Bar Tur Photobook Award 2017

Chiara Coronelli |

Londra. «Mia madre e mio padre non vogliono che lasci la Terra». «Il mio obiettivo principale prima di partire sarà educare spiritualmente i miei figli». «Atterrare sarà probabilmente la parte più rischiosa del viaggio. Sarò sicuramente angosciato, ma sono sollevato dal sapere che se qualcosa andrà storto, tutto finirà molto velocemente». «I primi alberi piantati potranno fare frutti, quindi mi immagino che potrò mettere 60 candele sulla prima torta di mele cucinata su Marte». Sono stralci dalle dichiarazioni che due anni fa Ben Richmond ha raccolto intervistando alcuni dei cento candidati selezionati in tutto il mondo per il primo viaggio su Marte, previsto per 2027. Un viaggio senza ritorno, che durerà dai 150 ai 300 giorni, e che ha come scopo quello di fondare una prima colonia terrestre sul Pianeta Rosso, un nucleo che dovrà crescere perché «le cose sono due: possiamo stare per
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata «Mars, PA», dalla serie «The New Colonists» di Monica Alcazar-Duarte «Ryan», dalla serie «The New Colonists» di Monica Alcazar-Duarte
Altri articoli di Chiara Coronelli