Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Restauro

Uno dei più antichi organi d'Italia: quello dell'Abbazia di San Pietro a Modena

È stata restaurata la decorazione ad affresco della cantoria

La cantoria (con la decorazione affrescata) dell'organo dell'Abbazia di San Pietro a Modena

Modena. Si sono conclusi i restauri, effettuati da Luca Rubini, della decorazione dell’organo dell’Abbazia di San Pietro, realizzato nel 1524-25 dall’organaro bresciano Giovan Battista Facchetti.

L'intervento, diretto da Vincenzo Vandelli, ha comportato in particolare la pulitura e il ripristino (in modo reversibile) delle lacune dell’ampio affresco che decora la cantoria su cui si trova lo strumento musicale.

Le pitture, eseguite nel 1546 dai fratelli Giulio e Giovanni Taraschi forse insieme ad altri, raffigurano fregi, putti musicanti, il trasporto dell’Arca e altri episodi del Vecchio Testamento oltre a miracoli di san Pietro e san Paolo. L’organo, seppur ricostruito nella parte musicale nel 1964 da Luigi Ferdinando Tagliavini, è uno dei più antichi d’Italia.

Stefano Luppi, da Il Giornale dell'Arte numero 397, maggio 2019


Ricerca


GDA ottobre 2019

Vernissage ottobre 2019

Il Giornale delle Mostre online ottobre 2019

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2019

Vedere a ...
Vedere in Canton Ticino 2019

Vedere in Emilia Romagna 2019

Vedere a Firenze 2019

Vedere nelle Marche 2019

Vedere in Puglia e Basilicata 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012