Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Mostre

Una nuova lettura dell’opera di Morandi

La mostra al Guggenheim indaga i legami tra l’artista bolognese e diverse scuole europee

«Natura morta» (1936) di Giorgio Morandi, Mamiano di Traversetolo, Fondazione Magnani Rocca. © Giorgio Morandi, VEGAP, Bilbao, 2019

Bilbao (Spagna). Armandosi dell’audacia necessaria, il museo Guggenheim di Bilbao propone una nuova lettura dell’opera di Giorgio Morandi (1890-1964). Dal 12 aprile al 6 ottobre, l’esposizione «Uno sguardo indietro: Giorgio Morandi e gli Old Masters» indaga i legami tra l’opera dell’artista bolognese e diverse scuole europee sviluppatesi tra il XVI e il XIX secolo.

Se lo stretto legame tra Morandi e i maestri italiani del Trecento e del Quattrocento (in particolare Giotto, Piero della Francesca, Paolo Uccello e Masaccio) è noto, meno approfondita è l’influenza che le scuole pittoriche europee dei secoli successivi esercitarono sulla sua opera. Composta da tre sezioni, l’esposizione si concentra su tre scuole distinte: la pittura barocca spagnola, (con opere di El Greco e Zurbarán), i pittori bolognesi tra il Cinquecento e l’Ottocento (tra cui i fratelli Annibale e Agostino Carracci e loro cugino Ludovico, Giuseppe Crespi e Guido Reni) e le nature morte del pittore francese del Settecento Jean-Baptiste-Siméon Chardin.

I lavori di questi Old Master, provenienti della collezione del Guggenheim, sono messi in dialogo con una selezione di opere di Morandi realizzate tra gli anni Venti e gli anni Cinquanta. La mostra si propone di mettere in luce i legami tra le tele di Morandi e la teatralità degli artisti spagnoli, il naturalismo dell’arte italiana e la composizione delle nature morte di Chardin.

Il Guggenheim ospita 14 opere di Morandi provenienti dal museo bolognese intitolato al pittore, da collezioni private e da varie istituzioni, tra cui la Fondazione Magnani Rocca e la Fondazione Mattioli Rossi. Accompagnano l’esposizione proiezioni cinematografiche «alla Morandi» (questo il nome della rassegna): in programma film di Fellini, Antonioni e Guadagnino.

Bianca Bozzeda, da Il Giornale dell'Arte numero 396, aprile 2019


Ricerca


GDA giugno 2019

Vernissage giugno 2019

Il Giornale delle Mostre online giugno 2019

Guida alla Biennale di Venezia maggio 2019

Vedere a ...
Vedere in Friuli giugno 2019

Vedere a Venezia maggio 2019

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012