Una nuova ala e un Pollock rivoluzionario

Alessandro Martini, Laurie Rojas |  | Basilea

Ampliamento e riallestimento per un Kunstmuseum sempre più ambizioso

Il Kunstmuseum Basel, che riapre il 17 aprile dopo un intervento di ristrutturazione durato un anno, ha in programma per il prossimo autunno una mostra che si annuncia «blockbuster» ma molto poco scontata: l’opera figurativa di Jackson Pollock. Un progetto ambizioso, in linea con l’attività recente di un museo in forte crescita, sia di pubblico sia di opere e attività, tanto da richiedere una radicale riconfigurazione dei suoi spazi e dei suoi servizi.

La mostra sarà infatti accolta in un nuovo edificio realizzato nell’ambito della ristrutturazione da 103 milioni di dollari del Kunstmuseum, che aggiunge 2.500 mq di spazi espositivi, circa un terzo in più. 

La collezione del Kunstmuseum ha raggiunto le 4mila opere dal XIV secolo ai giorni nostri tra dipinti, sculture, installazioni e video, oltre a 300mila disegni e stampe.
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata