Un museo tutto medievale nella Rocca di Spoleto

Tina Lepri |  | Spoleto

La Rocca con le sue sei torri domina dall’alto Spoleto e le valli circostanti. È un colossale castello fortificato realizzato per i papi dal cardinale spagnolo Albornoz, divenuto carcere dal 1817 al 1982. Dopo lunghissimi restauri, dal 2007 è il Museo Nazionale del Ducato di Spoleto. Racconta la storia della città dal IV secolo, quando fu longobarda, fino al 1400. In mostra poche opere di pittura, molti affreschi e sculture medievali recuperati da chiese e monasteri del territorio. Non è un museo di capolavori: il suo fascino è nell’atmosfera e nelle testimonianze del Medioevo locale nei vasti ambienti che conservano parte delle pitture murali. Eccezionale la Camera Pinta, stanza da letto dei signori del castello, tuttora ricoperta da raffinate scene cavalleresche del primo ’400. Un efficiente sistema di scale mobili e ascensori porta fino alla Rocca e all’ingresso del museo.

Visitatori nel
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Tina Lepri