Nuova testata GDA
Nuova testata GDA

Argomenti

Un'ancora di salvezza per i giovani artisti britannici

Alice Black ha creato ArtUltra, servizio web per aiutare a trovare sostegno finanziario

Alice Black, ideatrice di ArtUltra

«Dove posso trovare supporto finanziario? Dove esistono residenze retribuite nel Regno Unito? Dove posso rintracciare indicazioni su questioni come la fatturazione?» Queste sono le tipologie di problemi che riguardano molti artisti ad inizio carriera, soprattutto ora, sulla scia della pandemia. Oggi ArtUltra, nuovo sito web ideato da Alice Black, l'ex co-direttrice del Design Museum di Londra, spera di offrire un aiuto gli artisti su queste tematiche.

Black ha così ideato un servizio dedicato al supporto degli artisti che hanno sede nel Regno Unito. «Temo si produrrà una generazione perduta; c'è un'intera fascia di artisti che non saranno in grado di mantenersi da soli. Dobbiamo trovare un modo per rendere disponibili più opportunità per più persone», dichiara al Giornale dell'Arte. «Gli artisti che molto probabilmente saranno costretti a smettere di produrre provengono da ambienti a basso reddito o da diverse origini etniche», aggiunge Black.

L’idea di base è quella di aiutare gli artisti a trovare sostegno finanziario; fornire indicazioni sull’abc della professione e del business, come la negoziazione di contratti; dare accesso a una rete di persone in grado di fornire supporto ed aumentare l'esposizione per gli artisti che lottano per emergere. Nella sua prima fase, ArtUltra si concentrerà sull'identificazione delle sovvenzioni rivolte direttamente agli artisti e sull’identificazione degli spazi disponibili per studio nonché dei programmi di residenza. Queste informazioni sono già oggi fruibili gratuitamente sul sito web.

Black ha finanziato il progetto da sola. «L'obiettivo è creare una cordata per sviluppare la seconda parte che sarà incentrata più sul mentoring e sulla concessione di sovvenzioni», ed aggiunge «voglio sviluppare un percorso di mentoring, ma non condotto con artisti superstar, quanto mediante qualcuno di media esperienza, forse con cinque anni di carriera alle spalle, che sia d’aiuto e non adombri l’artista che decide di seguire».

Perché è necessario un servizio del genere? «Il governo britannico ha messo insieme un incredibile pacchetto di salvataggio (il Fondo per il recupero culturale, per un totale di 1,57 miliardi di sterline, Ndr) ma la maggior parte di quel denaro è andato alle istituzioni e queste istituzioni devono utilizzarlo per colmare i loro disavanzi di cassa. Quello che non hanno fatto e non hanno potuto fare era proseguire nel commissionare opere e progetti agli artisti», dice Alice Black.

«Così dall'oggi al domani molte delle fonti di reddito per gli artisti sono scomparse e la loro precarietà si è acuita. Cosa possiamo fare per aiutare direttamente gli artisti? Questo mi ha portato a creare ArtUltra». La ricerca di Black ha poi portato ad alcune scoperte sorprendenti. «Molti artisti con cui ho parlato nutrivano dubbi riguardo alle scuole d'arte, soprattutto per quanto riguarda l’idea di lasciare il college schiacciati dai debiti. Ci sono ora molti dibattiti sul settore dell’educazione artistica. Penso che questo mondo diventerà a tutti gli effetti più piccolo».

ArtUltra presenterà anche artisti, con la selezione «Artist of the Month», «l'altra cosa di cui gli artisti hanno veramente bisogno è la visibilità in mostre», dice Black. La prima persona scelta è la fotografa londinese Nina Robinson. «C'è Instagram, è vero. Ma raggiungere gli obiettivi che questi artisti hanno con l’enorme quantità di immagini costantemente riversate sul web è incredibilmente difficile. Dobbiamo trovare modi per essere visti al di fuori di quelli abituali».

Gareth Harris, edizione online, 28 gennaio 2021

©RIPRODUZIONE RISERVATA
GDA414GDA414 VERNISSAGEGDA414 GDECONOMIAGDA414 GDMOSTREGDA414 RA ASTE
Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012