ARTEFIERA 970x90
Nuova testata GDA
Nuova testata GDA

Aste

Tre secoli d'arte ceramica

Maioliche, porcellane e terraglie italiane ed europee da Wannenes il 26 novembre

Uno dei tre piatti del Servizio Farnesiano in asta

Il 26 novembre, nelle sale genovesi di Wannenes, si svolge un’asta di ceramiche (esclusivamente con offerte scritte, per telefono e via internet) con una selezione di pezzi tra Sette e Novecento: maioliche, porcellane e terraglie sia italiane sia europee. Tra le porcellane spiccano tre piatti (stima 3.500-4mila euro ciascuno) appartenenti a uno dei grandi servizi commissionati dalla corte di Napoli alla Manifattura Reale Ferdinandea: decorato con vedute dei più bei panorami napoletani (e di altre città del Regno), è detto «Farnesiano» per il fregio con medaglioni a cammeo e la scritta Museo Farnesiano.

Le fonti utilizzate spaziano dal Voyage Pittoresque (1781-86) dell’abate di Saint-Non ai Campi Phlegraei di Sir William Hamilton (1776), fino alle raccolte di incisioni che dal 1750 illustravano vedute archeologiche o monumentali.

Realizzato a partire dal 1784, il servizio è stato studiato nel 1986 per la mostra dedicata alle porcellane dei Borbone di Napoli. Altro nucleo interessante in asta è quello delle produzioni eclettiche dell’Ottocento, perlopiù ceramiche realizzate nelle fornaci del parigino Samson che inondava i salotti della buona società europea soprattutto con le sue copie di produzioni orientali.

Di queste porcellane l’asta offre una piccola ma emblematica selezione: piatti con decori Famiglia Verde o Rosa, figure (una specialità della premiata ditta, oggi non facili da trovare sul mercato) e soprattutto potiche, forse la produzione Samson più apprezzata per il suo notevole impatto decorativo.

Redazione, da Il Giornale dell'Arte numero 412, novembre 2020

©RIPRODUZIONE RISERVATA
GDA413GDA413 VERNISSAGEGDA413 GDECONOMIAGDA413 GDMOSTRE
Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012