Torino città del ’900

Alessandro Martini |  | Torino

Mentre la città festeggia l’ennesimo record di affluenze turistiche nei ponti del 25 aprile e primo maggio, sostenute principalmente dall’offerta culturale e museale, si apre un nuovo spazio pubblico di incontro, studio e mostre, all’interno dei settecenteschi Quartieri Militari progettati da Filippo Juvarra. È il Polo del ’900, ospitato in 3mila metri quadrati nell’edificio di San Daniele, gemello di quello di San Celso che già accoglie dal 2003 il Museo diffuso della Resistenza, della deportazione, della guerra, dei diritti e della libertà.

l nuovo Polo, inaugurato il 23 aprile con la mostra «Lungo un secolo. Oppressioni e liberazioni nel Novecento» (a cura di Enrico Donaggio, Peppino Ortoleva e Guido Vaglio; fino al 27 novembre) ed è gestito dall’omonina fondazione presieduta da Sergio Soave, raduna 19 istituti e archivi storici, che qui hanno la loro nuova sede: tra gli altri, l’Istituto per la Memoria
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Alessandro Martini