Tombola, polvere e nevrosi

Olga Scotto di Vettimo |

La programmazione settembrina del Pan conferma un’attività caratterizzata dalla varietà dell’offerta e da proposte che in simultanea occupano i diversi spazi. La mostra «Miti e riti campani nell’arte di Barbla e Peter Fraefel», dal 3 settembre all’11 ottobre, al secondo piano, è un omaggio che i due artisti svizzeri (Barbla Fraefel-Zah, 1947; Peter Fraefel, 1956) dedicano a un territorio (Campagna, in provincia di Salerno) nel quale dalla metà degli anni Novanta risiedono per lunghi periodi dell’anno.

L’omaggio si articola intorno ad alcuni temi, tra cui «La magia dell’acqua», «La Madonna» e «La tombola napoletana», mediante immagini e testi che narrano creativamente magie e riti di quel territorio. Dall’11 al 28 settembre, al primo piano, accanto alle sale che ospitano una personale di Mario Sangiovanni (sino al 30 settembre), sono allestiti i lavori più recenti di Gino Sabatini Odoardi (Pescara 1968).

La
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Olga Scotto di Vettimo