Taciti «ritratti sonori»

Arabella Cifani |

Ecco un nuovo, inatteso gioco di Tullio Pericoli: trentasette Ritratti sonori del volto del grande attore Toni Servillo. Pittore e disegnatore, noto in Italia e all’estero, è nato a Colli del Tronto e vive a Milano. Sono sue le scene e i costumi per L’Elisir d’amore di Donizetti e per Il Turco in Italia di Rossini. «L’idea di questo libro è nata vedendo Servillo recitare a teatro testi di autori napoletani, in particolare la poesia di Mimmo Borrelli “Napule”, di cui ho usato le parole».

Piccolo teatro con la gentile partecipazione di Toni Servillo di Tullio Pericoli

In Piccolo teatro, Tullio Pericoli disegna impalcature su impalcature di un palazzo, inserendole con il viso cangiante di Servillo. Ha cercato di indagare «se e quanto la forma assunta da una faccia distorcesse il senso delle parole, e vedere cosa le parole esprimessero con la loro forma». In altre parole «di capire qualcosa di più su come leggiamo le figure e come vediamo le parole». Tentativo quanto mai arduo, che il
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Arabella Cifani