Spettacolo panoramico

Al Mart Il paesaggio dell’Ottocento

Pietro Fragiacomo, «Alba», 1895 circa. Collezione privata, courtesy Galleria Bottegantica, Milano-Bologna
Camilla Bertoni |  | Rovereto (Tn)

Il confronto con la verità della luce è il filo conduttore della mostra «Viaggio in Italia. I paesaggi dell’Ottocento dai Macchiaioli ai Simbolisti», a cura di Alessandra Tiddia e aperta al Mart - Museo di arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto dal 21 aprile al 26 agosto.

L’Italia da sud a nord raccontata in una settantina di opere realizzate da maestri come, tra gli altri, Bartolomeo Bezzi, Ippolito Caffi («Festa notturna a San Pietro di Castello», 1841, dai Musei Civici di Belluno), Guglielmo Ciardi («Laguna veneta (Laguna, bassa marea)», 1875 ca), Giuseppe de Nittis («L’Ofantino», 1866), Giovanni Fattori, Antonio Fontanesi («Il vespero», 1859), Pietro Fragiacomo («Alba», 1895 ca), Giacinto Gigante, Vittore Grubicy de Dragon, Silvestro Lega («Chiesetta di campagna», 1874-75), Giovanni Segantini, Telemaco Signorini, Federico Zandomeneghi («Bastimento sullo scalo»,
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Camilla Bertoni
Altri articoli in MOSTRE