Sotto il segno della libertà

Alla Berlinische Galerie il centenario del Novembergruppe, cui aderirono anche, tra gli altri, Klee, Dix e Brecht

Il Novembergruppe negli anni Venti del Novecento
Bianca Bozzeda |

Dal 9 novembre al 13 marzo la Berlinische Galerie presenta le opere del Novembergruppe, associazione nata a Berlino nel novembre del 1918, durante le insurrezioni che contribuirono alla fine della Prima Guerra Mondiale. Intitolata «Freiheit» («Libertà»), la mostra fa parte del festival «100 anni di Rivoluzione. Berlino 1918-19» che si svolge quest’inverno nella capitale tedesca.

Composto anche da Paul Klee, Hannah Höch, Bertold Brecht e Otto Dix, il gruppo realizzò circa 40 esposizioni, organizzò concerti e pubblicò numerosi libri e riviste. Nata dalle ceneri ancora calde della monarchia, l’associazione prese in prestito il motto rivoluzionario francese, impegnandosi nella lotta per «libertà, uguaglianza e fratellanza». Favorevole al Modernismo, il gruppo suscitò la diffidenza di un certo settore di pubblico, che ne vandalizzò alcune opere.

Soltanto 4 degli oltre 200 artisti che aderirono
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Bianca Bozzeda