Seravezza, la fotografia è un dono

Quattordicesima edizione per il festival versiliese

Erika Zolli, «Sur/real»
Chiara Coronelli |

Seravezza (Lucca). Si è inaugurata ieri nel comune toscano, a cura di Ivo Balderi, la quattordicesima edizione di Seravezza Fotografia, il festival che per tre mesi richiamerà in questo angolo delle terre lucchesi, stretto tra le Apuane e la Versilia, un pubblico eterogeneo e internazionale fatto di professionisti, amatori e appassionati.
Sono molti gli appuntamenti attesi, tra rassegne incontri e approfondimenti che si svolgeranno sullo sfondo del cinquecentesco Palazzo Mediceo, patrimonio dell’Umanità. Proprio al piano nobile del palazzo, è allestita la mostra di Giorgia Fiorio, ospite d’onore di questa edizione 2017. La fotografa torinese presenta «Il Dono» (fino al 17 aprile), una ricerca realizzata tra il 2000 e il 2009, con il patrocinio dell’Unesco, che l’ha vista impegnata in 38 mission e in 30 Paesi del mondo. La mostra, curata da Denis Curti e progettata con Gabriel Bauret, è un
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata Stefano Viti, «Untitled» Ken Gerhardt Lucio Trizzino, Luogo di luoghi comuni Giorgia Fiorio, «Il dono»
Altri articoli di Chiara Coronelli