Saillard del Palais Galliera: «La moda è parte della vostra vita, non avete bisogno di musei»

redazione |  | Parigi

Perché in Italia non c’è un museo nazionale della Moda? È in effetti una domanda a cui è davvero difficile rispondere. Oltre alla Francia, l’Italia è l’altro Paese in cui la moda è forte. Si fonda ancora oggi su industrie vere e solide e su un savoir faire che è rimasto intatto. Molti creatori tra i più interessanti vengono a produrre in Italia le collezioni più creative. In questi ultimi trent’anni si è visto il successo clamoroso di Prada e Gucci, il rinnovamento di Valentino e la supremazia di Armani e Dolce & Gabbana.

Negli anni ’60 una vera haute couture italiana sfilava a Firenze e a Roma. A Palazzo Pitti c’è una collezione fantastica di costumi di cui alcuni sono addirittura dei Medici. È rispetto a tutto questo, alla ricchezza del panorama italiano, che desta stupore il fatto che non ci sia ancora un museo esclusivamente dedicato alla moda. Credo che una ragione sia perché
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di redazione