Rubens, l’italiano

Un volume innovativo sul grande pittore fiammingo in Italia

«Autoritratto in un circolo di amici di Mantova» di Rubens, Colonia, Wallraf-Richartz-Museum
Anna Lo Bianco |  | Roma

Il libro di Raffaella Morselli è destinato a occupare un posto determinante negli studi su Rubens e a costituire un punto fermo da cui non potrà prescindere chi si avvicinerà a studiare l’artista fiammingo. Giunge in un momento di nuovo impulso alla ricerca su Rubens che ha visto l’uscita di diversi saggi e articoli e il succedersi di importanti convegni.

Il libro della Morselli si concentra sul periodo italiano di Rubens dal 1600 al 1608: è un vero compendio di tutti gli elementi fin qui noti, costituiti da documenti, lettere, biografie, citazioni, finora pubblicati parzialmente in testi diversi, in lingue diverse, in periodi tra loro anche lontanissimi. L’autrice, coadiuvata da Cecilia Paolini, ha raccolto ogni dato con precisione capillare creando un regesto completo e filologicamente inappuntabile.

La parte documentaria è preceduta da due testi esaurienti e densi di novità critiche. Nel primo
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Anna Lo Bianco
Altri articoli in LIBRI