Royal Academy, l’art campus ha 250 anni

Più grande e più bella grazie al progetto di David Chipperfield. Ed eccentrica come sempre

La sezione longitudinale della New Royal Academy: la Burlington House, affacciata su Piccadilly, e a destra i Burlington Gardens su Mayfair, collegati dal nuovo Weston Bridge. © Hayes Davidson/David Chipperfield Architects
Alessandro Martini |  | Londra

Fondata nel 1768 da re Giorgio III per promuovere le arti del disegno attraverso l’istruzione e le esposizioni, ebbe tra i suoi fondatori i padri dell’arte britannica, Joshua Reynolds, Thomas Gainsborough e William Chambers tra tutti. Oggi, dopo i lavori di completa riqualificazione in vista dei suoi 250 anni, celebrati proprio quest’anno, è un polo culturale ed espositivo nel cuore di Londra.

Ci sono voluti dieci anni di dibattiti e progetti, tre di cantiere e un’imponente campagna di fundraising da 56 milioni di sterline, per arrivare all’inaugurazione, il 15 maggio scorso, della New Royal Academy of Arts. A firmare il progetto di completa riconfigurazione degli spazi e delle funzioni è stato chiamato il campione attuale dell’architettura britannica, David Chipperfield. Il risultato è di grande qualità, molto ammirato dalla stampa che sottolinea come uno degli spazi culturali ed espositivi
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Alessandro Martini