Il Giornale dell\ ilgiornaledellarte.comwww.allemandi.com

Restauro

Non riapre Santa Croce della Foce

La chiesa di Gubbio, «Luogo del cuore» Fai, era chiusa dal 1997. Ma i lavori non sono ancora terminati

L'interno di Santa Croce della Foce a Gubbio

Santa Croce della Foce, la chiesa subito fuori da Porta Metauro che risale al XIII secolo, è tra i luoghi cardine della devozione popolare perché sin dal Medioevo è il punto di partenza della processione del Venerdì Santo. La chiesa, che in un primo tempo pareva dovesse riaprire, non ha ancora riaperto perché i lavori non sono ancora stati terminati.

All’interno sono state salvate decine di tele del Seicento, gli altari spezzati, il soffitto ligneo a cassettoni dorati e intagliati, opera di Giovanni, Francesco e Giacomo Casali (fine secolo XVI), decorato nel Seicento con dipinti tradizionalmente attribuiti a Federico Zoi e Giovan Battista Michelini e la seicentesca fascia in stucco con motivi a racemi e volute che corre in alto lungo il perimetro della navata e continua nel sottarco con le formelle a rilievo della Via Crucis. È stata risanata anche la macchina d’altare in cui sono collocate le statue lignee del Cristo e di Maria Addolorata che vengono portate in processione.

Ma impegnativi sono stati soprattutto i lavori di consolidamento e messa in sicurezza dell’edificio realizzati grazie all’impegno della Confraternita, del Fai (nel 2014 furono oltre 12mila gli eugubini a firmare per salvare il loro «Luogo del cuore») e di Intesa Sanpaolo. Il restauro del soffitto del presbiterio, caduto negli anni ’70, è stato invece finanziato dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti con 2,4 milioni di euro, serviti anche per la sistemazione idraulica del vicinissimo torrente.

Tina Lepri, da Il Giornale dell'Arte numero 410, settembre 2020



GDA410 SETTEMBRE 2020

GDA410 Vernisage

GDA410 GDEconomia

GDA410 GDMostre

GDA410 Vedere a Milano

GDA410 Vedere a Venezia

Società Editrice Umberto Allemandi s.r.l.
Piazza Emanuele Filiberto, 13/15 10122 Torino
Tel 011.819.9111 - P.IVA 04272580012