Riaperto il Museo delle antichità di Tanta

Uno dei primi ad aprire in Egitto, nel 1913, per offrire una visione della civiltà egizia

Una veduta dell'allestimento del Museo di Tanta
Francesco Tiradritti |  | Tanta

A 19 anni dalla sua ultima chiusura ha inaugurato il Museo delle antichità di Tanta, capitale del governatorato di Gharbeya, a circa 90 km a nord-ovest del Cairo. La riapertura è stata voluta dal ministro delle Antichità Khaled el-Anany con l’intento di creare nuove sedi museali che servano sia come attrazione in località lontane dai grandi flussi turistici sia come luoghi in cui la popolazione locale abbia più facile accesso alla conoscenza della cultura egizia.

Il Museo delle antichità di Tanta è stato uno dei primi ad aprire in Egitto, nel 1913, nel momento di massimo sviluppo della città. Da allora è stato chiuso più volte per problemi di stabilità architettonica dell’edificio. Il Governo egiziano aveva stanziato 13 milioni di lire (pari a 720mila euro) per il consolidamento e l’ampliamento della struttura e oggi il museo vanta un allestimento di 2.500 oggetti che occupano due dei cinque
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Francesco Tiradritti