Ri-Rencontres, senza Clergue

Walter Guadagnini |

Primo anno senza il suo fondatore, Lucien Clergue, scomparso lo scorso novembre, e soprattutto anno importante dal punto di vista organizzativo per Les Rencontres de la Photographie, il festival di Arles che apre i battenti il 6 luglio (fino al 20 settembre): nuovo presidente, Hubert Védrine che prende il posto di Jean-Noël Jeanneney e nuovo direttore, Sam Stourdzé, che proviene dal Musée de L’Elysée di Losanna per sostituire François Hébel.

Un’eredità non facile da sostenere, sia perché la coppia Jeanneney-Hébel ha riportato il festival al centro dell’attenzione mondiale, ottenendo anche straordinari risultati in termini di pubblico, sia perché diviene sempre più evidente la presenza sul territorio della Fondation Luma, che non solo sostiene il festival ma rischia di portargli via spazi e attenzioni.

Per reggere l’impatto, Stourdzé gioca giustamente le carte che meglio conosce, quelle dell’ibridazione
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Walter Guadagnini