Restaurato il tappeto di Miró per la sua Fondazione

Si tratta di uno dei 5 tappeti creati dall’artista insieme al tessitore Josep Royo

Il tappeto creato da Joan Miró nel 1979 per la sua fondazione (particolare). Foto di Pere Pratdesaba
Roberta Bosco |  | Barcellona

Si è concluso il restauro del grande tappeto creato da Joan Miró nel 1979 per la sua fondazione aperta quattro anni prima. Quasi una tonnellata di peso, oltre 7 metri di lunghezza e 5 di larghezza, è intessuto con juta, canapa, cotone e lana a colori vivaci.

Si tratta di uno dei 5 tappeti creati dall’artista insieme al tessitore di Tarragona Josep Royo, che per realizzarli costruì appositi telai. Il più grande (11x6 m) è conservato alla National Gallery of Art di Washington, uno di pari dimensioni (il primo nato dalla collaborazione tra Miró e Royo) si trovava nel vestibolo del World Trade Center di New York prima di essere distrutto l’11 settembre 2001, insieme a opere di Calder e Lichtenstein.

L’intervento conservativo sul tappeto, il primo in 40 anni, è avvenuto «in diretta». Per rendere possibile lo spostamento del manufatto a centro sala e l’intervento sul retro ha spiegato il direttore
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Roberta Bosco
Altri articoli in RESTAURO