Quando l’arte «porta bono»

Mariella Rossi |  | Acireale (CT)

Nell’antico Palazzo Costa-Grimaldi, nella piazza principale di Acireale, si trova la Galleria Credito Siciliano, uno spazio che fin dalla sua apertura nel 2004 produce progetti inediti di arte contemporanea. La Galleria, una delle sedi espositive della Fondazione Gruppo Credito Valtellinese, rivolge «particolare attenzione alla cultura del Mediterraneo», come spiegano i direttori artistici Cristina Quadrio Curzio e Leo Guerra, al quale abbiamo rivolto alcune domande. 

Com’è nata l’idea della mostra «Porta Bono», in corso fino al primo ottobre, e in che cosa consiste? 

Dalla richiesta della Banca di confezionare un progetto sul tema dei migranti. Avremmo potuto scegliere il mezzo fotografico e filmico per una mostra documentaristica, invece abbiamo preferito costruire un’idea spaziale, uno scenario. Cristina Quadrio Curzio e io abbiamo creato cumuli di materiali inerti, sabbia basaltica e lavica, sale
...
(l'articolo integrale è disponibile nell'edizione su carta)

© Riproduzione riservata
Altri articoli di Mariella Rossi