Pubblicazione postuma per la «Storia dell’arte in Europa» di Decio Gioseffi

Edita da Il Poligrafo di Padova e dall’Università degli Studi di Trento. L’approccio interdisciplinare raccolse il consenso di storici come Ernst Gombrich e Henri Pirenne

Decio Gioseffi nel 1974. Cortesia Studio Tommaseo, Trieste
Enrico Tantucci |

È un’inedita prospettiva sulla storia dell’arte del nostro continente quella di Decio Gioseffi (1919-2007). A distanza di trent’anni dalla sua stesura, ancora pienamente attuale, Storia dell’arte in Europa viene ora pubblicata postuma, a cura di Giuliana Carbi Jesurun e Nicoletta Zanni, nella collana «I libri di XY», diretta da Roberto de Rubertis, da Il Poligrafo di Padova e dall’Università degli Studi di Trento ed edita con la partecipazione di Società di Minerva e Trieste Contemporanea.

Ordinario di Storia dell’arte medievale e moderna all’Università di Trieste e direttore dell’omonimo Istituto per circa trent’anni, Gioseffi fu tra le personalità più rappresentative della cultura storico artistica italiana della seconda metà del Novecento. Il suo approccio interdisciplinare alla storia dell’arte e i suoi studi sulla prospettiva raccolsero consenso di storici come Ernst Gombrich e Henri Pirenne tra gli altri. La passione per materie apparentemente lontane dalla storia dell’arte, quali l’epistemologia e la semiotica, e la sua inesauribile curiosità enciclopedica lo condussero ad applicare un metodo interdisciplinare e di confronto mai banale a tutte le tematiche affrontate.

Il libro ripercorre le vicende dell’arte occidentale dal rapporto con l’antico e gli scambi con l’Oriente fino al Rinascimento. Con un taglio assolutamente originale, Gioseffi ha collocato la produzione artistica nella società e l’ha raccontata anche attraverso moda, letteratura, ingegneria e tecnologia, strategia militare, storia delle lingue. Il testo raccoglie esempi illustri della storia dell’arte europea attraverso i secoli, dalle grotte di Altamira al Rinascimento maturo (ed era prevista anche una continuazione fino alla seconda metà del XX secolo), e si occupa dell’intera filiera dell’arte occidentale. A corredo del saggio sono state scelte alcune immagini tra le più emblematiche utilizzate nelle sue lezioni universitarie.

Storia dell’arte in Europa,
di Decio Gioseffi, 429 pp., ill., Università degli Studi di Trento e Il Poligrafo, Padova 2023, € 38

© Riproduzione riservata La copertina del volume
Altri articoli di Enrico Tantucci